logo griò

Editoria e traduzione

Chi siamo


Grió è una associazione culturale che ha come fine la promozione del cinema documentario di creazione e della traduzione letteraria.
Nel campo del cinema documentario Grió organizza incontri e conferenze, proiezioni, rassegne, corsi di formazione e produzione di audiovisivi. L’associazione dispone di una videoteca con circa 2000 film principalmente in formato DVD; di un archivio di pellicole, comprendente documentari e filmati amatoriali; di una biblioteca specializzata sul documentario e le tecniche audiovisive.
Nel campo della traduzione letteraria Grió promuove la valorizzazione della figura del traduttore e del suo importante ruolo di mediatore tra culture attraverso l’organizzazione di incontri, conferenze, workshop e corsi di formazione.
Grió e i suoi soci sono sensibili alla difesa della natura e sostengono le buone pratiche ambientali e di responsabilità sociale.

Nelle culture dell'Africa subsahariana il griot è il saggio, colui che conosce l'origine e la storia della propria comunità. Grazie alle tecniche mnemoniche apprese dai padri, il griot trasmette alle nuove generazioni il senso della loro identità e le immagini del tempo passato. Narratore, musicista, cantastorie, detentore di segreti arcaici, è il custode della cultura del suo popolo, una sorta di biblioteca vivente che permette di tramandare di generazione in generazione il sapere.

 
inglese
francese
 

MARIO TOLOMELLI
Organizzatore di attività culturali in ambito universitario e associativo dal 1994, socio fondatore di Grió. Nel 2000 ha partecipato al coordinamento del Corso di traduzione letteraria per l’editoria promosso dal Centro di Poesia Contemporanea dell’Università degli Studi di Bologna. Nel 2001 coordinatore e tutor nel Master in traduzione letteraria per l’editoria cofinanziato da Regione Emilia-Romagna e Fondo Sociale Europeo. Dal 2003 collabora allo sviluppo di progetti di film documentario. Dal 2005 svolge attività di revisione di traduzioni dal francese. Nel 2006 e 2007 coordinatore del Festival del cinema documentario Città del Sole. Dal 2008 responsabile dei laboratori di traduzione editoriale e dei workshop di cinema documentario realizzati da Grió a Bologna, Roma, Trieste e Catania.

FRANCESCA PIATTI
Laureata in Scienze della Comunicazione a Bologna, ha compiuto numerose esperienze nel campo dell'intercultura, partecipando tra l'altro a una ricerca promossa dalla Regione Emilia-Romagna su giornali, radio e siti web multiculturali presenti sul territorio. Ha collaborato con le redazioni di testate giornalistiche, radiofoniche e siti web, tra cui Flashgiovani, Asteriscoradio e Piazza Grande. Nel 2007 ha realizzato alcune video-inchieste per l’Arci di Bologna nell’ambito del progetto FilmArci, indagando tematiche sociali e culturali quali l’esclusione sociale, l’immigrazione e la violenza sulle donne. Videomaker e montatrice, dal 2008 è responsabile della realizzazione degli audiovisivi prodotti da Grió per il CD/LEI del Comune di Bologna e coordinatrice dei workshop organizzati da Grió sul cinema documentario. Dal 2009 è coordinatrice dei laboratori di traduzione letteraria di Grió a Bologna.

GIUSY BUCCHERI
Autrice e regista, socio fondatore di Grió. Laureata in Cinema al Dams di Bologna, completa la sua formazione a Parigi. Tra il 2001 e il 2003 lavora in Francia e in Spagna come aiuto regista e producer. In Italia collabora alla realizzazione di alcuni cortometraggi. Esordisce alla regia con il documentario L'ultimo viaggio. Scrive e dirige Nilo, presentato fuori concorso al Festival dei Popoli. Collabora inoltre col regista Gianfranco Pannone allo sviluppo di alcuni soggetti e cura lo sviluppo di documentari per conto di produzioni italiane come Stefilm e Doclab. Autrice del soggetto per un cortometraggio documentario dal titolo Paola Vita, pubblicato da Feltrinelli nell’ambito del progetto Che cosa manca promosso da Eskimosa e Rai Cinema, nel 2006 realizza I pupi di Ran 'Gnaziu, documentario prodotto da Suttvuess e Grió. Attualmente sta completando il montaggio del documentario Sortino Social Club, storia degli emigranti sortinesi e della piccola comunità da loro costituita nei dintorni di Melbourne.

BARBARA BEVILACQUA
Laureata in Lingue e Culture Straniere presso l'università G. D'Annunzio di Pescara. Appassionata di traduzione editoriale, nel 2009-2010 partecipa ai laboratori Grió a Roma in lingua tedesca e lingua inglese.
Ha collaborato con una casa editrice romana in qualità di lettrice e traduttrice dal tedesco di narrativa e saggistica. Attualmente traduce contenuti web per un'agenzia di turismo culturale e collabora con un team di traduttrici alla traduzione di sceneggiature.
Dal 2011 è tutor dei laboratori di traduzione editoriale di Grió a Roma.

SILVANA FANCELLO
Laureata in Scienze Politiche, ha vissuto un anno a Parigi grazie a una borsa di studio presso l’INALCO (Institut National des Langues et Civilisations Orientales). Dal 2004 lavora come libraia per la Feltrinelli. Appassionata di letteratura e lingue, traduce dal francese per la rivista on-line Cafebabel. Ha collaborato con una casa editrice di Modena come traduttrice dall’inglese e correttrice di bozze. Dal 2010, è tutor dei laboratori di traduzione editoriale di Grió a Bologna.

AUDREY QUINTO
Si laurea in Lingue e Comunicazione Internazionale presso l’Università di Roma Tre nel 2010 con una tesi sperimentale sull’inglese delle conferenze. Con il progetto Erasmus studia un semestre a Parigi, dove approfondisce la lingua francese e se ne innamora, ma la sua lingua prescelta rimane l’inglese – grazie al bilinguismo ereditato dalla madre di Hong Kong e dal padre italiano – e da sempre coltiva un interesse per le diverse identità culturali.
Dopo un anno vissuto in giro per l’Australia ha deciso di tornare nella capitale italiana ed è redattrice presso la testata online www.nucleoartzine.com (ex www.pensieridicartapesta.it).
Nel 2013 partecipa con entusiasmo al corso di traduzione editoriale di Griò a Roma. Attualmente si occupa della comunicazione nel Web 2.0 dell’associazione, attraverso i social networks di Griò.

SILVIA GENOVESE
Laureata in traduzione e interpretazione con una tesi sulle versioni portoghesi de L’infinito e A se stesso di Leopardi, sta lavorando a una tesi sulla formazione dei traduttori letterari in Italia. Collabora come traduttrice e revisore per una casa editrice di Modena e traduce dall’inglese e dal portoghese per alcune associazioni e cooperative sociali. Ha collaborato all’edizione 2009 del Trieste Film Festival, organizzato da Alpe Adria Cinema e al Bellaria Film Festival 2009. Dal 2010 è coordinatrice delle attività di Grió a Trieste.

FRANCESCA SCALA
Traduttrice letteraria, ha tradotto volumi di saggistica e il romanzo Toubab or not toubab per Einaudi Stile Libero, collabora come traduttrice di graphic novel con la Coconino Press-Fandango (tra gli autori tradotti David B., Manu Larcenet, Marzena Sowa) e svolge attività redazionale per altre case editrici.
Leggi il suo articolo sulla traduzione del fumetto, pubblicato sul sito N.D.T.- La nota del traduttore.

SARA RASIO
Laureata in Scienze della Comunicazione presso L’Università di Bologna, ha lavorato a DOC/IT (Associazione Documentaristi Italiani) presso la Cineteca di Bologna, dove ha svolto attività d’archivio, gestione workshop con registi e producers, organizzazione del mercato internazionale di documentari per broadcasters “Italian Doc Screenings” a Venezia. È stata coordinatore del Festival di Cinema Documentario “Città del Sole” 2008. Ha lavorato allo sviluppo di alcuni progetti con la casa di produzione audiovisiva “Coti Produciones” di Valencia (Spagna). Attualmente sta ultimando il dottorato di ricerca presso la Facoltà di Comunicazione dell’Università Blanquerna di Barcellona. Dal 2009 fa parte del gruppo di lavoro dell’associazione Grió.